Stai innaffiando le verdure nel modo giusto?

Tutti sanno che le verdure hanno bisogno di acqua per crescere. Quello che potrebbero non sapere è che le verdure hanno bisogno di acqua adeguata anche dopo che le piante hanno dato i loro frutti. Le verdure, dopo tutto, sono principalmente acqua. Considera, ad esempio, il contenuto di acqua di queste verdure comunemente coltivate:

  • Cetrioli e lattuga: 96 percento
  • Zucchine, ravanello e sedano: 95 per cento
  • Pomodori: 94 percento
  • Cavolo verde: 93 percento
  • Cavolfiore, melanzane, cavolo rosso, peperoni e spinaci: 92 percento
  • Broccoli: 91 percento
  • Carote: 87 per cento
  • Piselli e patate bianche: 79 percento

"Penso che molte persone dimentichino che un ortaggio è in realtà solo acqua aromatizzata alle verdure e trascurano la parte acquosa della coltivazione di ortaggi da cortile", ha affermato Dani Carroll, un agente di estensione regionale con Alabama Extension specializzato in ambienti domestici, giardini e parassiti.

Carroll ha offerto i suggerimenti di seguito per aiutare i giardinieri del cortile a assicurarsi di annaffiare correttamente le verdure in modo che tutto lo sforzo che mettono nei loro giardini non vada sprecato. Queste linee guida si applicano ai giardini invernali e autunnali nonché ai giardini primaverili ed estivi.

L'irrigazione fa:

Acqua un pollice a settimana. "Questa è una linea guida davvero buona", ha detto Carroll. Per aiutare i proprietari di case a capire come calcolare quanta acqua è necessaria per raggiungere questo obiettivo, ha detto "un pollice di pioggia è di 60 galloni per cento piedi quadrati".

Usa un pluviometro. Questo semplice dispositivo ti permetterà di quanta pioggia sta ricevendo il tuo giardino e, quindi, di quanto hai bisogno di irrigare.

Raccogliere l'acqua piovana. È gratuito e contiene anche benefiche tracce di nutrienti, ha affermato Carroll.

Innaffia profondamente. Applicare acqua due o tre volte alla settimana e innaffiare ogni volta in profondità invece di una breve, acqua bassa ogni giorno. L'irrigazione profonda - l'ideale per inumidire il terreno a una profondità di sei pollici - incoraggerà le piante a inviare radici bene nel terreno. Le radici profonde aiutano le piante a sostenere meglio gli stress causati dal clima caldo e secco.

Le tue verdure hanno bisogno di circa sei pollici di acqua due o tre volte a settimana. (Foto: sima / Shutterstock)

Conosci il tuo tipo di terreno. Mentre a Carroll piace molto la regola del "pollice", afferma che conoscere il tuo tipo di terreno è fondamentale per assicurarti di raggiungere questo obiettivo. "Se hai un terreno sabbioso, l'acqua filtrerà attraverso, mentre un terreno argilloso trattiene l'acqua." Le persone che hanno terreni sabbiosi, quindi, dovranno lottare per più di un pollice di acqua a settimana, ha detto Carroll.

Fai testare il tuo terreno. I proprietari di abitazione possono inviare un campione di terreno a un laboratorio di estensione statale per farlo testare per determinarne la consistenza. I kit di campionamento del suolo sono disponibili presso gli uffici di estensione della contea. I risultati includeranno anche informazioni sui nutrienti nel terreno. Le tariffe per il servizio variano in base allo stato. Il costo è di solito molto piccolo, ma può far risparmiare parecchi proprietari di case, ha sottolineato Carroll. Questo perché conoscere il contenuto di nutrienti del suolo può aiutare a evitare l'applicazione di fertilizzanti non necessari. "Test del suolo ogni tre anni", ha detto. Uno dei motivi è quello di conoscere il pH del terreno. È importante farlo correttamente perché il pH controlla il modo in cui le piante assorbono i nutrienti.

Acqua al mattino presto. Perderai meno acqua per evaporazione annaffiando prima che inizi il caldo del giorno. Se ottieni acqua sulle foglie delle piante, avranno molto tempo per asciugarsi, il che riduce la possibilità di problemi di funghi e malattie rispetto all'acqua a fine giornata.

Utilizzare un gocciolatoio o un tubo flessibile. Puoi applicare acqua vicino alle piante dove l'acqua penetrerà in profondità nelle zone delle radici. Eviterai anche di annaffiare tra le file e nei passaggi, il che spreca acqua e può far crescere le erbacce. Questi sono i migliori su un terreno uniforme. Se hai un terreno irregolare, probabilmente otterrai troppa acqua all'estremità del tubo e non abbastanza nella parte anteriore.

Usa l'irrigazione a goccia. Non è solo per l'agricoltura commerciale! I kit da utilizzare nei giardini domestici sono disponibili online a prezzi molto ragionevoli. Questo è un modo molto efficiente per irrigare perché gli emettitori in pressione possono essere impostati per irrigare aree specifiche a velocità prestabilite. Con questi kit saprai esattamente quanta acqua stai mettendo nel tuo giardino.

L'irrigazione a goccia consente di controllare la quantità di acqua ottenuta dalle verdure. (Foto: Ryo Chijiiwa / flickr)

Acqua a mano. Un piccolo flusso d'acqua lento è più efficiente di un flusso veloce perché una quantità significativa di acqua proveniente da un flusso veloce fuoriesce e viene sprecata.

Usa il pacciame. Ci sono una serie di vantaggi da pacciamare. Un pacciame ideale ha uno spessore di tre pollici. Lascia uno spazio di tre pollici tra la base della pianta e il pacciame. Il pacciame media la temperatura del suolo, conserva l'acqua prevenendo l'evaporazione e trattiene le malattie fungine dalla pioggia che può schizzare le spore fungine sulle foglie inferiori.

Foglie rimosse che non sembrano giuste. Le foglie delle piante vegetali, in particolare le foglie più basse, possono avere molti problemi con l'acqua. Estrai le foglie gialle o maculate dalle piante e gettale via dal giardino. "I servizi igienico-sanitari sono uno degli aspetti più importanti dell'orto domestico", ha detto Carroll.

Usa fertilizzanti solubili in acqua se coltivi verdure in una pentola. Se dimentichi di annaffiare la pentola, i fertilizzanti granulari rimarranno semplicemente lì.

Usa fertilizzanti granulari nei giardini. Con i tubi di gocciolamento, sai che i fertilizzanti granulari verranno annaffiati, ha detto Carroll.

Osserva le tue piante. Ti faranno sapere se li stai innaffiando correttamente. Le foglie appassite sono solo un esempio di come le piante "ci parlano". È importante evitare questo tipo di problemi perché indeboliscono le piante. "Uso i tubi di gocciolamento e l'irrigazione a goccia, e per quanto tempo li lascio passare è pura osservazione", ha detto Carroll.

Tieni d'occhio sia le tue piante che il tuo terreno per massimizzare i tuoi sforzi di irrigazione. (Foto: Belodarova Kseniya / Shutterstock)

Osserva il suolo. Basta usare un cucchiaio o una cazzuola per vedere fino a che punto l'umidità è penetrata nel terreno. Come accennato, la profondità ideale è di sei pollici. La profondità della tua umidità ti farà sapere se hai annaffiato abbastanza.

L'irrigazione non fa:

Usa uno spruzzatore. L'irrigazione ambientale può contribuire alle malattie batteriche e fungine. Può anche provocare sprechi di acqua perché perderai molta acqua a causa dell'evaporazione, innaffierai percorsi e file, il che può incoraggiare le erbacce e spruzzerai le aree vicine che non necessitano necessariamente dell'acqua. "Non si può dire che cosa si sta innaffiando con uno spruzzatore", ha detto Carroll.

Acqua nel tardo pomeriggio. Il fogliame probabilmente rimarrà umido per tutta la notte, il che può portare a problemi di funghi e malattie.

Non innaffiare le verdure in modo superficiale o troppo tardi nella giornata. (Foto: Kirsanov Valeriy Vladimirovich / Shutterstock)

Acqua poco profonda. L'irrigazione superficiale giornaliera mantiene le radici vicino alla cima del terreno dove possono facilmente asciugarsi e far appassire e sottoperformare le piante nella produzione di ortaggi. Le eccezioni sono letti di semina e trapianti. I semi hanno bisogno di umidità costante per germogliare e comunque non hanno radici. I trapianti necessitano di un'irrigazione costante fino a quando non vengono stabiliti. L'irrigazione quotidiana all'inizio aiuterà a ridurre lo shock da trapianto.

Acqua troppo veloce. Se stai innaffiando le mani con un tubo, evita di colpire le tue piante con un forte flusso di acqua. "Molte persone pensano che non dovresti farlo perché faranno del male alle piante", ha detto Carroll. Non è così, ha aggiunto rapidamente. Il problema con l'irrigazione troppo veloce è che avrai molta acqua che scappa e finisce per essere sprecata. Invece, usa un piccolo flusso d'acqua costante.

Metti fuori fertilizzanti granulari prima di grandi tempeste. La gente a volte pensa che sia una buona idea eliminare i fertilizzanti prima di grandi tempeste perché la pioggia immergerà i granuli nel terreno. In realtà, può accadere il contrario. Gli acquazzoni possono lavarli via!

3 errori di irrigazione più comuni

Carroll ha detto che i giardinieri domestici spesso commettono tre errori quando innaffiano i loro orti.

Amano troppo il loro giardino. "La gente pensa ... acqua, acqua ... sta appassendo! ... Ha bisogno di più acqua", ha detto Carroll. "Quando annaffi troppo, le piante avranno effettivamente gli stessi sintomi (avvizzimento) che farebbero se non stavi annaffiando abbastanza le piante." Il problema con troppa acqua, ha detto, è che le radici delle piante non possono respirare. "Le radici hanno bisogno di ossigeno", ha aggiunto.

Innaffiano poco ogni giorno. Ciò causa i problemi come descritto sopra.

Può essere divertente appannare le verdure, ma non fa loro alcun favore. (Foto: gornostay / Shutterstock)

Nebulizzano le loro piante. "Questa è probabilmente la cosa peggiore che puoi fare perché può diffondere malattie", ha detto Carroll. Nel sud-est, ha sottolineato, anche in una siccità le piante possono avere malattie che dipendono dall'acqua per trasferire le spore da una pianta all'altra perché c'è così tanta umidità nell'aria. Le piante nebulose possono contribuire al problema del trasferimento di malattie che possono infettare e uccidere le piante.

Articoli Correlati