Troppa TV fa male alla salute e gli anziani la guardano più che mai

Già nel 1951, Motorola doveva ancora spiegare cosa potesse significare una TV per una famiglia, come esclama questo annuncio del Saturday Evening Post. Divertimento tutto il giorno per la mamma! Rilassamento dopo il lavoro per papà! Istruzione per i bambini! E per le persone anziane, ore di felicità senza uscire di casa!

Mi ha fatto riflettere di nuovo sull'effetto di tutta quella televisione sulle persone anziane. Guardano più TV di qualsiasi altro gruppo. Secondo l'American Time Use Survey, l'americano medio di oltre 65 anni guarda circa quattro ore e mezza di TV ogni giorno, 30 minuti in più rispetto a 15 anni fa, come mostrato in questa grafica di Quartz.

E tutte quelle ore di felicità senza uscire di casa stanno avendo un effetto. Uno studio ha scoperto che troppa televisione "è associata a cambiamenti negativi in ​​molti aspetti della salute tra cui cardiovascolare, salute delle ossa e funzione cellulare. L'uso della televisione, in particolare, è stato collegato a un maggior rischio di obesità e diabete di tipo 2, minore soddisfazione di vita, coinvolgimento meno frequente nell'interazione sociale e fisica e aumento del rischio di demenza ".

Più recentemente, uno studio inglese ha stabilito che la visione televisiva per oltre 3, 5 ore al giorno potrebbe contribuire al declino cognitivo. Sei anni dopo era associato a una memoria verbale più povera con evidenza di una relazione dose-risposta: maggiori ore di televisione al giorno erano associate a una memoria verbale più scarsa al follow-up.

Lo studio osserva che guardare la televisione è "un proxy del comportamento sedentario", che è stato collegato al declino cognitivo ed è diverso dall'uso di un computer.

Tuttavia, altre attività sedentarie come l'uso di Internet non sono associate al declino cognitivo e potrebbero persino contribuire alla conservazione cognitiva e alla riduzione del rischio di demenza, il che suggerisce che la natura sedentaria della visione televisiva non spiega solo le sue associazioni longitudinali con la cognizione.

Quindi la televisione è diversa; fa qualcosa al tuo cervello. Bill Andrews di Discover Magazine ritiene che questo abbia senso:

Pensaci: la TV combina stimoli multisensoriali intensi e in rapida evoluzione con una passività quasi totale. Il tuo cervello si allena, ma il tuo corpo è fermo. Questa "interazione allerta-passiva" potrebbe alimentare una sorta di stress cognitivo che finisce per tassare le nostre capacità di memoria verbale.

Non è solo nella tua mente.

Forse staremmo meglio se avessimo seguito il suo esempio e trasformato i nostri televisori in acquari. (Foto: Hulton Archive / Getty Images)

Uno studio americano sponsorizzato dal National Institutes of Health e AARP ha seguito 134.000 partecipanti in 10 anni e ha scoperto che più tempo trascorri seduto a guardare la televisione, maggiori sono le possibilità di sviluppare disabilità e di spegnere la TV e ottenere alcuni esercizi. "Più di tre ore al giorno di televisione insieme a meno di tre ore a settimana di attività fisica sono state la combinazione peggiore e hanno aumentato il rischio di disabilità delle persone di oltre tre volte rispetto a coloro che guardavano meno la TV e si allenavano di più. "

In sintesi, i nostri risultati e quelli di altri indicano che sono necessarie riduzioni del tempo sedentario, nonché aumenti dell'attività fisica, per mantenere la salute e il funzionamento in età avanzata, in particolare tra coloro che sono i meno attivi. Le attuali raccomandazioni di salute pubblica statunitensi per l'attività fisica non hanno affrontato il tempo sedentario, ma i nostri risultati suggeriscono che ciò potrebbe essere utile per ridurre la disabilità motoria. Dati i dati demografici dell'invecchiamento e l'onere economico globale associato alla disabilità correlata all'invecchiamento e al disuso, vi è un enorme beneficio per la salute pubblica nel comprendere fino a che punto questi fattori determinanti della disabilità della mobilità possono essere modificati in età avanzata.

L'autrice principale dello studio, Loretta DiPietro, ha dichiarato in una nota: "Stare seduti e guardare la TV per lunghi periodi (specialmente di sera) deve essere una delle cose più pericolose che le persone anziane possono fare perché sono molto più sensibili al danni di inattività fisica ".

DiPietro conclude: "I nostri risultati suggeriscono che le persone anziane che vogliono mantenersi in forma devono intensificare la loro attività fisica quotidiana e ridurre il tempo che trascorrono seduti".

Mi chiedo come lo smartphone o il tablet cambi le cose? Lo studio American Time Use includeva lo streaming su telefoni e tablet come guardare la TV; lo studio britannico sul declino cognitivo ha scoperto che la TV aveva un effetto diverso sul cervello rispetto all'uso di un computer. Eppure, davvero, i nostri computer, i nostri televisori e i nostri smartphone si stanno tutti fondendo in un unico dispositivo di intrattenimento, con la differenza che sta nella dimensione dello schermo.

Probabilmente la risposta più semplice è che sedersi sul divano a fissare qualcosa fa male al proprio corpo e una dieta a guardare passivamente le repliche di "Friends" e "Gilligan's Island" fa male alla mente. E Motorola ha sbagliato in quella pubblicità; alzarsi e uscire di casa per un po 'di esercizio fisico è un'ottima idea a qualsiasi età.

Articoli Correlati