Un nuovo inizio per una vecchia città fantasma?

Nascosta nel Great Smoky Mountains National Park nel Tennessee è una città fantasma piena di bungalow abbandonati e fatiscenti. Molti anni fa, Elkmont era una destinazione di vacanza in cui i viaggiatori benestanti cercavano sollievo dal caldo estivo. Oggi, le restanti cabine sono state conservate come Elkmont Historic District, parte di un grande campeggio gestito dal National Parks Service.

Quando i coloni arrivarono a Elkmont a metà del 1800, costruirono fattorie e cabine. La registrazione è stata la chiave della loro sopravvivenza e hanno registrato alberi di frassino, pioppo, ciliegia e cicuta. Hanno usato i cavalli per trascinare tronchi tagliati sul vicino Little River, dove il legno è stato inviato a valle per l'elaborazione.

Questo fu l'inizio di quella che sarebbe diventata la Little River Lumber Company, che iniziò nel 1900 e comprendeva 80.000 acri di terra al suo apice. La società alla fine iniziò la Little River Railroad Company, che costruì una ferrovia tra Elkmont e Townsend per trasportare i tronchi.

Dopo un po ', la ferrovia ha aggiunto una "macchina di osservazione" sulla quale i turisti di Knoxville potevano viaggiare per $ 1, 95 a tratta. Preparavano i picnic, cavalcavano il treno per 2, 5 ore e trascorrevano la giornata a Elkmont. Questo è stato l'inizio dell'industria del turismo a Elkmont.

Nel 1907, Elkmont era la seconda città più grande della contea con un ufficio postale, una scuola, un hotel, una chiesa e altro ancora. Nel 1910, la Little River Lumber Company vendette 50 acri all'Appalachian Club, che costruì un hotel, cottage e una club house per incrementare ulteriormente il turismo.

Le famiglie si affollarono nella comunità fluviale che si guadagnò il nome di "Society Hill", dove nuotavano, andavano in canoa, suonavano ferri di cavallo, andavano a ballare e ascoltavano musica dal vivo. I visitatori possono gustare i pasti preparati nella sala da pranzo principale o possono preparare il proprio cibo nelle loro cabine.

Nel 1926, gran parte dell'area era stata sgomberata e le operazioni di disboscamento terminarono. I residenti di spicco fecero pressioni affinché l'area fosse istituita come parco nazionale e nel 1934 fu istituito ufficialmente il Parco nazionale delle Grandi Montagne Fumose.

Alcuni residenti hanno continuato a vivere sulla terra del parco e hanno firmato accordi per l'affitto della proprietà dal parco. Elkmont rimase una comunità turistica, sebbene meno persone visitarono dopo la seconda guerra mondiale. Alcune cabine furono demolite e altre rimasero vuote, ma l'hotel principale continuava a intrattenere gente del posto e ospiti. È rimasto aperto fino al 1992, quando i contratti di locazione dei residenti sono scaduti e si sono trasferiti.

I visitatori del Parco nazionale delle Grandi Montagne Fumose possono fare un'escursione al quartiere storico di Elkmont e vedere le 17 cabine che NPS è in procinto di preservare (nella foto sopra). Puoi anche vedere i resti degli edifici demoliti: camini di pietra, caminetti e pareti.

Mentre puoi fare tour autoguidati attraverso alcune delle cabine, altri che non sono sicuri hanno segni "senza sconfinare". I lavori di restauro dell'NPS sono in fase iniziale e ci vorranno altri anni per completarsi, quindi l'area ha ancora un'atmosfera da città fantasma.

L'Appalachian Clubhouse (sopra) è stato riportato al suo aspetto originale degli anni '30, con soffitti con travi a vista, caminetti in pietra e un portico con sedie a dondolo e vista su Jakes Creek. L'edificio viene spesso affittato per riunioni, matrimoni e altre celebrazioni.

Articoli Correlati