Va bene che il tuo cane sia vegetariano?

Molti cani mangiano verdure. Dai alla maggior parte dei cani una carota o un fagiolo verde e saranno contenti di averlo. Ma è OK saltare completamente la carne e nutrire il tuo amico canino con una dieta vegetariana?

Le persone prendono decisioni sulla propria dieta in base a vari fattori che vanno dai benefici per la salute alle credenze culturali, ambientali e religiose. Alcune persone trasmettono queste preferenze sulla dieta dei loro animali domestici.

Gli esperti (e per esperti intendiamo i veterinari) sono divisi sul fatto che sia una buona idea. Ma per prendere una decisione informata, aiuta a vedere come la scienza si pone sul cane come un carnivoro.

Il cane come onnivoro

C'è un dibattito di vecchia data sul fatto che i cani siano carnivori o onnivori. I carnivori hanno principalmente o esclusivamente una dieta a base di carne, mentre gli onnivori mangiano carne e piante come cibo.

I cani appartengono all'ordine Carnivora; altre specie in quel gruppo includono onnivori come orsi, procioni e puzzole, così come il panda gigante, che è un erbivoro rigoroso, sottolinea Cailin Heinze, un nutrizionista veterinario certificato presso la Cummings School of Veterinary Medicine presso la Tufts University.

"Dal punto di vista biologico, i cani mancano della maggior parte degli adattamenti metabolici a una dieta rigorosa di carne animale che si vede nei veri carnivori come gatti o furetti", scrive Heinze. "Rispetto ai veri carnivori, i cani producono più enzimi necessari per la digestione dell'amido, hanno un fabbisogno molto inferiore di proteine ​​e aminoacidi e possono facilmente utilizzare la vitamina A e D da fonti vegetali, proprio come fanno le persone. Abbiamo anche prove che hanno anche si è evoluto dai lupi mangiando più materiale vegetale. Tutti questi fattori li rendono più accuratamente classificati come onnivori rispetto ai carnivori ".

Il cane come carnivoro

Non tutti gli esperti veterinari e i nutrizionisti animali sono convinti che i cani siano onnivori. Il veterinario Patty Khuly scrive su Vetstreet di ripensare il "dogma" dei cani come onnivori dopo aver ascoltato una presentazione del Dr. Wouter Hendriks in una conferenza nutrizionale parlando a favore del carnivoro canino.

Incluso nei suoi numerosi argomenti, Hendriks afferma:

  • I denti dei cani sono adattati a una dieta carnivora (per strappare i muscoli e scricchiolare le ossa per estrarre il midollo).
  • Molti dei comportamenti naturali di un cane sono di natura carnivora. Come i lupi, i cani scavano per nascondere parti dei pasti per mangiarli in seguito.
  • I cani, come molti grandi carnivori di mammiferi, sono in grado di sopravvivere per lunghi periodi di tempo tra i pasti.
  • I cani hanno molta flessibilità nel loro metabolismo per contribuire a compensare uno stile di vita di festa o carestia. Hanno anche una vasta gamma di possibili prede.

Hendriks conclude che i cani sono veri carnivori con un metabolismo adattivo che consente loro di mangiare con successo una dieta a base di cereali, che è al centro della maggior parte degli alimenti per cani commerciali.

Creare una dieta priva di carne

Puoi preparare il tuo cibo per cani senza carne, ma ci sono molte informazioni nutrizionali che devi tenere a mente. (Foto: Dark Light Photography / Shutterstock)

L'evoluzione mostra che i cani possono vivere senza una dieta rigorosamente a base di carne. E se vuoi portare il tuo cane al passo successivo e diventare vegetariano o vegano, anche questo è possibile, dicono molti esperti, purché lo fai con cura.

Heinze afferma che la maggior parte dei cani può prosperare con una dieta vegana ben progettata e nutrizionalmente equilibrata. Dice che usa spesso diete senza carne con i suoi clienti canini quando si occupa di vari problemi di salute. È difficile, tuttavia, progettare queste diete. Le diete vegetariane e vegane commerciali per cani non sono tutte uguali, dice.

"In generale, le diete che includono uova o prodotti lattiero-caseari come fonti proteiche sono meno preoccupanti delle diete basate solo sulle proteine ​​vegetali. Le diete preparate in casa vanno sempre peggio, dato che la stragrande maggioranza delle diete a base di carne cucinate in casa i proprietari di cani nutrono per mancanza di nutrienti essenziali e quelli vegetariani e vegani hanno in genere tutte le stesse carenze e poi alcune ulteriori, come le proteine ​​".

Heinze suggerisce di consultare un nutrizionista veterinario per sviluppare una dieta per soddisfare le esigenze del tuo cane e ridurre al minimo eventuali rischi per la salute.

Il veterinario vegetariano Ernie Ward afferma di nutrire i suoi cani con quello che definisce un "menu ibrido". Prepara pasti vegetariani per loro alcune volte alla settimana e poi li nutre con cibi preparati commercialmente (da un sacchetto o lattina) negli altri giorni.

"In questo momento, non abbiamo davvero grandi scelte quando si tratta di diete vegetariane o vegane per cani", scrive Ward in VetStreet. "Certo, puoi cucinare ottimi pasti vegetariani per i tuoi cani, ma ci vuole molto più del semplice tempo: devi anche impegnarti per imparare cosa fornirà veramente al tuo cane tutti i nutrienti di cui ha bisogno, e quindi seguire correttamente per assicurarsi che lui li ottiene. Senza la guida di un veterinario, creare una dieta completamente equilibrata per il tuo animale domestico può essere difficile. "

Ward utilizza fonti proteiche non di carne come quinoa, riso, lenticchie, patate, soia, ceci, spinaci e broccoli quando crea i pasti vegetariani dei suoi cani.

Altri consigli

Se decidi di alimentare una dieta vegetariana o vegana per il tuo cane, ci sono alcune altre cose da considerare, suggerisce WebMD.

  • Non alimentare mai diete prive di carne per cuccioli o cani che intendi allevare.
  • Porta il tuo cane dal veterinario per gli esami di benessere almeno due volte l'anno per analisi del sangue e controlli.
  • Alimentare solo diete commerciali che sono state sottoposte a prove e soddisfano i requisiti per la conformità AAFCO (Association of American Feed Control Officials).

Articoli Correlati