Vino secco vs. dolce: perché conoscere la differenza fa bene alla salute

Un altro studio conferma che il vino rosso può fare bene alla salute, se è secco e consumato con moderazione. Ma prima di andare a cercare una bottiglia di rosso, conosci la differenza tra secco e dolce? Ciò può essere fonte di confusione, in particolare quando un vino è fruttato.

Le persone tendono a prendere una bottiglia quando uno studio suggerisce che bere vino è buono, come quello recentemente pubblicato su quelli con diabete di tipo 2 che hanno bevuto un (e solo uno) bicchiere di vino rosso secco con cena a base di una dieta mediterranea. (Vedi il pezzo Time che evidenzia i benefici, come un livello di colesterolo HDL buono più elevato, un calo significativo dei componenti della sindrome metabolica e un sonno migliore.) La domanda è: quale bottiglia dovresti raggiungere se non capisci il differenza tra vino rosso secco e dolce?

La differenza tra vino secco e dolce

È importante rendersi conto che prima che il succo dell'uva diventi vino, contiene zucchero naturale della frutta coltivata sulla vite. Senza lo zucchero, il succo non potrebbe diventare vino perché è lo zucchero che si trasforma in alcool durante il processo di fermentazione. Un vino è considerato dolce quando contiene una certa quantità di zucchero residuo o zucchero rimasto dopo la fermentazione.

È la quantità di zucchero rimasta in un vino che lo qualifica come un dolce, ma non sembra esserci una linea dura e veloce che distingue il secco dal dolce. Follia del vino suggerisce che un vino con meno di 10 grammi di zucchero residuo è considerato secco e qualsiasi cosa con più di 35 grammi di zucchero è considerata dolce. Quella zona in mezzo, da 11g a 34g, è quella che si chiama off-dry.

Tuttavia, alcuni vini che scendono al di sotto dei 10 g di zucchero residuo possono avere un sapore dolce ed è spesso a causa del loro fruttato.

Il fruttato non è altrettanto dolce

Hai mai sentito qualcuno descrivere un vino come "frutto in avanti"? Fondamentalmente ciò significa che un sapore di frutta diverso dall'uva è dominante quando assaggi il vino per la prima volta. Potrebbe essere il sapore di amarena che assaggerai spesso in un merlot o il sapore di mora in uno zinfandel. Nessuno di questi vini contiene frutti diversi dall'uva, tuttavia altri aromi di frutta arrivano e i vini possono essere descritti come fruttati. La maggior parte delle bottiglie di merlot e zinfandel sono asciutte perché contengono poco zucchero residuo. Altri descrittori che vengono utilizzati per i vini che possono essere confusi con il dolce sono "jammy" o "succosi".

Esempi di vini rossi secchi

I ricercatori hanno visto il massimo beneficio quando il vino rosso secco è stato abbinato a una cena in stile mediterraneo. Questa è una buona notizia perché i vini rossi secchi sono molto adatti agli alimenti. I rossi che normalmente sceglieresti di bere con un pasto sono quelli che secondo lo studio dovrebbero essere consumati per i benefici. Sono sicuro che c'è stato un bel momento in cui gli dei del vino lo hanno fatto, ma non sono al corrente di quel segreto. Ho familiarità con i vini rossi secchi, tuttavia, quindi posso indicarti alcuni rossi secchi facili da trovare che mi piacciono.

  • Cabernet sauvignon: prova Noble Vines 337.
  • Merlot: prova Bonterra Merlot.
  • Malbec: prova Eagles Rock Malbec.
  • Carmenere: prova Natura Camenere.
  • Grenache / Garnacha: prova Garnacha de Fuego.
  • Zinfandel: prova Bonterra Zinfandel.
  • Sangiovese: prova l'Avignonesi Vino Nobile.

Altri rossi secchi includono Syrah, Petite Sirah, Tempranillo e Pinot Nero.

Se hai ancora bisogno di una guida quando entri in un negozio di vini, chiedi semplicemente. Non ci sono domande stupide quando si tratta di vino, e quelli che lavorano in un'enoteca sono felici di aiutarti a scegliere il vino giusto.

Hai un vino rosso secco preferito da aggiungere all'elenco?

Articoli Correlati